Accesso ai servizi

PIANIFICAZIONE E GOVERNO DEL TERRITORIO

Sezione relativa alla pianificazione e governo del territorio
Riferimento normativo: Art. 39, c. 1-2, lett. a), d.lgs. n. 33/2013
Contenuti: 1. Atti di governo del territorio quali, tra gli altri, piani territoriali, piani di coordinamento, piani paesistici, strumenti urbanistici, generali e di attuazione, nonché le loro varianti. 2. Documentazione relativa a ciascun procedimento di presentazione e approvazione delle proposte di trasformazione urbanistica di iniziativa privata o pubblica in variante allo strumento urbanistico generale comunque denominato vigente nonché delle proposte di trasformazione urbanistica di iniziativa privata o pubblica in attuazione dello strumento urbanistico generale vigente che comportino premialità edificatorie a fronte dell'impegno dei privati alla realizzazione di opere di urbanizzazione extra oneri o della cessione di aree o volumetrie per finalità di pubblico interesse
Aggiornamento: 1. Tempestivo (art. 39, c. 1, d.lgs. n. 33/2013) - 2. Tempestivo (ex art. 8, d.lgs. n. 33/2013)
La normativa sulla trasparenza della pubblica amministrazione chiede ad ogni ente di pubblicare tutti i documenti di competenza che riguardano la gestione del territorio e dell'ambiente. In particolare, per i Comuni, è stato introdotto anche l'obbligo di pubblicare tutti i documenti che fanno parte dei procedimenti di modifica degli strumenti urbanistici e dei piani attuativi.

Atti di governo del territorio:
Consulta il Piano territoriale regionale (competenza della Regione)
Consulta il Piano territoriale provinciale(di coordinamento) di Cuneo (competenza della Provincia)
Consulta il Piano paesaggistico regionale (competenza di Regione e Provincia)

Responsabile dei contenuti è il Servizio Urbanistica, responsabile: P.R.G. e storia delle varianti


STORICO VARIANTI
Piano Regolatore Generale Intercomunale esteso ai comuni di Benevello, Borgomale e Castino approvato dalla Regione Piemonte con D.G.R. 23/07/1985, n. 34–45614
Varianti Strutturali (limitatamente al Comune di Bosia):
- n° 2 approvata con DGR n° 61-3451 del 2/05/1994
- n° 3 approvata con DGR n° 1-3913 del 17/09/2001
- n° 4 approvata con DGR n° 11-193 del 21/06/2010

Ai sensi della L.R. n° 41/97 il Comune di Bosia ha approvato le seguenti Varianti Parziali:
- n° 1 approvata con Delibera di consiglio n° 12 del 15/04/2000
- n° 2 approvata con delibera di consiglio n° 12 del 20/06/2002
- n°3 approvata con delibera di consiglio n° 22 del 30/09/2002
- n° 4 approvata con delibera di consiglio n° 25 del 6/09/2005
- n° 5 approvata con delibera di consiglio n°31 del 10/10/2011
- n°6 approvata con delibera di consiglio n° 22 del 26/08/2013
- n°7 approvata con delibera di consiglio n° 21 del 07/11/2018

- Con DCC n.23 del 26/08/2013 è stata approvata la perimentrazione del Centro-Nucleo Abitato ai sensi dell’art.81 della L.R.n.56/77 e s.m.i
- Con DCC n. 6 del 26/04/2017 è stata approvata la Variante non Variante ai sensi dell’art.17,comma 12 della L.R.n.56/77 e s.m.i.
- Con DCC n.08 del 11/04/2018 è stato adottato il Progetto Preliminare della Variante Parziale n.7

(Sezione in aggiornamento secondo le linee guida sulla trasparenza al mese di Agosto 2019)

Collegamenti:
Regolamento edilizio

Ignora collegamenti di navigazione

Ignora collegamenti di navigazione